Skip to main content

Le relazioni apri cuore  sono quelle che occupano spazio e tempo nella nostra vita, ma danno meno nell’occhio. Quelle di cui non si discute a cena con gli amici o in ufficio con i colleghi. Quelle che normalmente non menzioniamo negli incontri programmati, forse perché non destano preoccupazioni, ma allargano il cuore.

Le relazioni apri cuore sono incontri con persone con cui passiamo del tempo di qualità e di spensieratezza, con cui il sorriso e il buonumore sono assicurati, con cui stiamo nella semplicità del momento presente. Persone verso le quali non abbiamo né pretese né aspettative.

Qualche giorno fa, prima di partire per una breve vacanza, ho avuto il bisogno di assicurarmi erbette fresche aromatiche per un evento importante che sarebbe avvenuto due giorni dopo. Mi sono recata dal fruttivendolo di fiducia e ho chiesto la cortesia di farmele trovare per il giorno stabilito. Conoscendolo, sapevo già di trovare disponibilità, ma non fino a quel punto. Ho chiesto odori che ultimamente non sta più raccogliendo perché non richiesti dalla sua clientela solita. Ha preso il suo piccolo block notes, si è scritto l’elenco di ciò che chiedevo, ha continuato scrivendo:”Chiedo anche (nome di altre erbe aromatiche non suggerite da me)”. Mi ha lasciato il suo numero di telefono, mi ha chiesto di chiamarlo presto senza timore né di disturbarlo né di ricordargli tutto, perché lui è “uno che dimentica facilmente“. Ha scritto subito un messaggio alla moglie per informarsi anticipatamente se fosse possibile trovare o meno ciò che chiedevo, così da lasciarmi andare più serena e sicura di poter ottenere da lui ciò di cui avevo bisogno, altrimenti mi avrebbe indirizzato da qualcun altro. E tutto questo con il sorriso sulle labbra e negli occhi. Io ero lì a osservare ammirata l’autenticità in azione, l’amore e il rispetto per il proprio lavoro. Lavoro come servizio.

Nel mio caso le relazioni apri cuore sono quelle con il tabaccaio, il fruttivendolo, il pizzicagnolo, il parrucchiere, la commessa del mio negozio di abbigliamento preferito, una signora in particolare che incontro quando passeggio con la mia cagnolina, il vicino di casa super simpatico. A volte anche incontri casuali al supermercato, o magari quando sono in fila alle poste. Sì, perché essere costretti in fila può essere un’occasione di nuove conoscenze, se non con altri, almeno con se stessi. Sempre che noi ci diamo il permesso di uscire da definizioni e luoghi comuni.

Quante risorse anche in queste relazioni! Sono queste le persone con cui il dialogo è sciolto, fluido, schietto. In cui, senza sforzo, spesso offriamo la nostra parte più solare, più leggera ed empatica.

Non ti chiedono di cosa ti occupi, quanti anni hai, quali sono i tuoi interessi. Non chiedono dettagli sulla tua vita. A loro vai bene così come ti presenti. Per me sono maestri, soprattutto perché non sanno di esserlo. Sono così genuini che li ringrazio silenziosamente ogni volta che ho il piacere di frequentarli, anche solo per poco tempo.

Vorrei invitare a portare l’attenzione su queste relazioni apri cuore che possono essere davvero un toccasana per l’anima, soprattutto nei momenti in cui pensiamo di essere soli e ci sentiamo un po’ tristi. Possono regalarci momenti di leggerezza e piacere e ci danno la dolce opportunità di ricevere e di donare gratuitamente. Di essere generosi in modo discreto e non ostentato, e di offrire all’altro il piacere di essere generosi con noi.

Parlando con persone con difficoltà relazionali all’interno della famiglia e del contesto di appartenenza, mi sono accorta di come questo tipo di conoscenze non venga minimamente considerato, almeno fino a quando si resta focalizzati su ciò che non funziona nella propria vita in quel momento.  Darsi il permesso di spostare il focus della propria osservazione, spesso le porta naturalmente a guardare questi incontri “felici e facili” e sul dono che ne ricevono. Ci si accorge che l’aprirsi, il lasciarsi toccare da queste persone, permette loro di tornare a casa con umore diverso, più sollevato. E proprio questo nuovo umore, alleggerito dal peso di preoccupazioni, di aspettative di “dover dimostrare, fare”, di “dover rispondere a doveri” che in fondo non si sentono propri, ha poi il merito di trasformare per vie indirette l’atmosfera in casa, di renderla più lieve e gioiosa. Ma anche quello di diventare veicolo di nuovi e piacevoli incontri.

Vorrei davvero che venisse riconosciuto il valore e il lavoro amorevole di gentilezza spontanea e disinteressata delle nostre conoscenze apri cuore, poche o tante che siano. Sono rapporti a cui non chiediamo di diventare intimi e, forse per questo, ci permettono di mostrarci al di là delle maschere che comunemente indossiamo. In loro possiamo riconoscere parti di noi che ci piacerebbe portare alla luce, altre su cui vorremmo lavorare per addolcirle o rinforzarle. Sono insegnanti ineguagliabili.

Tutto è funzionale alla crescita armoniosa e alla propria realizzazione quando camminiamo con il cuore aperto e lo sguardo lucido per cogliere la benevolenza della vita. 

Che dopo tutto sono le dolci e semplici cose della vita quelle vere.” (Laura Ingalls Wilder, scrittrice statunitense)

 

 

  • Ultimi Articoli
Flavia Di Muzio
Flavia Di Muzio

Counselor Relazionale Media-Comunicativo ed esperta in comunicazione efficace. Il mio lavoro è “accompagnare” le persone nel viaggio dentro se stesse alla ricerca delle proprie risorse, e sostenerle nella conquista della propria autonomia. Lavoro soprattutto con genitori che desiderano migliorare la relazione con i propri figli, e con le coppie che attraversano momenti di disagio e vogliono intraprendere un cammino di crescita interiore per trasformare la loro relazione.

Vai alla mia pagina

 

Leggi tutti i miei articoli
×
Flavia Di Muzio
Flavia Di Muzio

Counselor Relazionale Media-Comunicativo ed esperta in comunicazione efficace. Il mio lavoro è “accompagnare” le persone nel viaggio dentro se stesse alla ricerca delle proprie risorse, e sostenerle nella conquista della propria autonomia. Lavoro soprattutto con genitori che desiderano migliorare la relazione con i propri figli, e con le coppie che attraversano momenti di disagio e vogliono intraprendere un cammino di crescita interiore per trasformare la loro relazione.

Vai alla mia pagina

 

Leggi tutti i miei articoli
Latest Posts
  • amore amare essere amati counseling
  • ralentare e goderci il viaggio
  • La comunicazione del cuore per una genitorialità responsabile
  • La generosità: eccesso e ricchezza

Autore

Lascia una Risposta